Forse non tutti sanno che il monumento “Stranger” è opera dello scultore Saverio Todaro (qui trovate notizie sulla sua vita e il suo lavoro). La scultura è risultata vincitrice nel 2008 del Premio Umberto Mastroianni alla sesta Biennale internazionale di scultura della Regione Piemonte. Come la Regione si era impegnata a fare, l’anno seguente l’opera è stata realizzata e collocata nel sito stabilito (qui il comunicato della Regione).

Il 20 febbraio 2010 il monumento è stato inaugurato, senza che al Comune di Pianezza costasse un solo euro di soldi pubblici.

Il 21 novembre 2017 la Giunta attualmente in carica ha approvato la delibera n. 254 (potete leggerla qui) che prevede la sistemazione dell’area centrale delle rotatorie di Via Piave/Via Majolo e Via Piave/Vie Gramsci-Cassagna, cioè l’attuale sito dello Stranger.

Noi siamo felicissimi che l’Amministrazione commissioni opere d’arte, a maggior ragione coinvolgendo gli artisti nostri concittadini. Ma ci sono altri spazi in cui collocare le opere (le rotatorie con l’area centrale vuota non mancano lungo la stessa SSP 24!), senza dover sostituire un’opera con un’altra. Ci sembra infantile che un’amministrazione al secondo mandato di governo della città sia (ancora) così invelenita con l’amministrazione che l’ha preceduta nel lontano 2010 da voler rimuovere una scultura che ormai – piaccia o no – fa parte del panorama di Pianezza. E mentre tutti i soldi spesi per nuove opere d’arte ci sembrano ben spesi, quelli necessari per la rimozione di Stranger ci sembrano spesi per una pessima causa.

Per questo nel Consiglio Comunale del 27 febbraio 2018 abbiamo chiesto:

– quale spesa è prevista per la rimozione della statua che attualmente occupa la rotatoria via Piave/via Gramsci;
– quale destinazione è stata individuata per la medesima statua;
– chi si farà carico delle spese previste.

Durante il Consiglio Comunale il Sindaco ci ha detto che la cifra stanziata dalla delibera comprende l’intero arredo urbano ed anche la rimozione e trasloco dello Stranger (la cifra inverosimile dichiarata, o bofonchiata, in Consiglio è stata di 2500 euro!), tranne poi aggiungere che una parte non meglio definita delle spese saranno coperte da sponsor. Quanto alla destinazione dello Stranger, è competente la Regione (visto che è roba sua – vedi sopra) e dovrà essere la Regione a decidere cosa fare.

Noi continueremo a difendere il principio che le opere d’arte si aggiungono, non si sostituiscono!