Perché l’o.d.g. proposto dalla maggioranza è stato comunicato ai consiglieri comunali il giorno prima del Consiglio? La risposta è stata che c’era urgenza di votarlo e non si sarebbe potuto aspettare una prossima seduta. Infatti a Pianezza il Consiglio Comunale si riunisce molto di rado, soltanto quando proprio non se ne può fare a meno, quando la Giunta è costretta dalla normativa a uscire dal suo splendido isolamento, dove governa in indisturbata solitudine, senza doversi confrontare con nessuno. Che poi, diciamolo pure, la maggioranza in Consiglio avrebbe comunque i numeri per far passare qualunque propria decisione (11 consiglieri contro 5)… E allora perché non convocare più spesso il Consiglio Comunale? perché non creare l’occasione di confrontarsi pubblicamente con la minoranza, di fronte ai cittadini, per discutere del merito delle questioni? perché non sottoporre in anticipo i testi da discutere, tanto più quando si tratta di questioni importanti, eventualmente convocando una seduta ad hoc, se necessario? perché non rispettare come si merita l’istituzione del Consiglio?

Il capogruppo della maggioranza ci ha spiegato che siamo noi consiglieri di opposizione a soffocare la democrazia, perché presentiamo interrogazioni che come tali richiedono la risposta diretta soltanto del Sindaco e/o dell’Assessore interrogato, invece di interpellanze per le quali si può aprire un dibattito più ampio. È un punto di vista davvero curioso: non solo non viene convocato il Consiglio Comunale, non solo i documenti arrivano con un minimo anticipo, non solo attendiamo da quasi un anno che il Presidente Romeo adempia alla sua promessa di rivedere il regolamento del Consiglio insieme con tutti i gruppi consiliari, ma tocca pure all’opposizione creare degli spazi perché la maggioranza possa esprimersi più liberamente!